Uno, nessuno e centomila

pirandello

Questo libro è stato pubblicato per la prima volta a puntate, sulle pagine della rivista “Fiera letteraria”.  Una riflessione acuta sull’essere. Lo rileggo, soprattutto quando ho bisogno di fermarmi e provare a capire come sono. Non è uno specchio, lo so bene, è un libro, niente altro che un libro che uscì per la prima volta a pezzi per poi diventare tutto intero. Continuo a leggerlo, un pezzo alla volta, per riconoscerci piccolo pezzi d’umanità che costruiranno l’intero. Riporto di seguito una citazione, una per tutte: “Avrei potuto, è vero, consolarmi con la riflessione che, alla fin fine, era ovvio e comune il mio caso, il quale provava ancora un’altra volta un fatto risaputissimo, cioè che notiamo facilmente i difetti altrui e non ci accorgiamo dei nostri.” Buon compleanno Luigi.