Parole nuove

FB_IMG_1437296227579

I miei ricordi di quella giornata si perdono, confusi tra quelli di giorni uguali in un’estate come tante. Così non mi affido ai ricordi. Oggi in tanti mi ripetono le tue parole, ma non su quelle punto l’attenzione. Voglio avere memoria certo, ma sopra ogni altra cosa voglio avere parole nuove, per te, che non con le parole hai dimostrato l’impegno alla lotta contro la mafia, ma con l’esempio. Parole nuove ed esempio, per una testimonianza che non sia piagnisteo, commiserazione…ce ne è troppa in giro e io sono sicura che pure tu la detesteresti. Con la vita, ogni giorno, resistere al malaffare, con coraggio accettare la lotta per i diritti civili, in ogni sua forma, con determinazione sciogliere le catene dell’ignoranza che ci fanno schiavi di poteri malati. Rifiutare lavori ambigui, partecipare, leggere, informarsi davvero, difendere i deboli, battersi per la libertà di tutti, non solo la nostra, che spesso è pure rinunciare a qualcosa di comodo per noi. Nessuna commemorazione dell’eroe Borsellino Paolo oggi, ma passi dritti, uno davanti all’altro, sul cammino tracciato dalle idee e dall’esempio dell’uomo Paolo Borsellino, degli uomini che come lui hanno vissuto per la vita, incontrando la morte che, non li ha vinti ieri, non li vince più.