Scrivo per salvarmi.

389124-2_1920x1080_535019075926

Non lo dico tanto per dire, non è un gioco questo. Quando si parla di scrittura a me viene in mente per prima cosa un salvagente. Io scrivo per salvarmi, per aggrapparmi, in mezzo a questo mare, a un salvagente.

Da qualche tempo ormai provo a scrivere piccoli racconti, un esercizio su quel che mi riesce male. Si, amo la brevità ma non è il mio forte. Così ogni storia breve che scrivo e solo un esercizio, un provarci, il tentativo di tirare fuori da me una piccola parte di me, e buttarla in una qualche storia. I personaggi sono quasi sempre pura invenzione, ma quando appaiono, quando in mezzo al buio una luce riesce ad illuminarli e li vedo per la prima volta, mi sembra di averli sempre conosciuti.

Scrivo piccole storie per salvarmi e in ogni racconto provo a nasconderci qualcosa che mi riguardi, che mi faccia sentire l’emozione provata una volta, o che vorrei provare domani.

Scrivo d’amore perché ho scoperto che l’amore mi interessa, in ogni sua forma.

Qualche giorno fa ne ho scritta una: http://it.20lines.com/read/360671/soli/438924

Sta tutta in poche righe. Non è un capolavoro, ma è un lavoro e per questo vale quel che vale, quel che io credo valga, e vale il valore che voi, leggendola, le affiderete.