“Io mi ricordo tutto”

tap

“Io mi ricordo tutto”. Ecco cosa  le sta sussurrando.

Quanti di voi seguivano questa serie? Ha riempito i miei pomeriggi e quelli delle mie amiche in tante estati.

Sono passati anni e all’improvviso, una foto mi riporta indietro. Hanno resistito questi due, intatti nella loro bellezza. Stamattina, mentre rifacevo il letto, ho acceso la tv e ho trovato un episodio, tramesso per l’ennesima volta. Mi sono fermata, ho riconosciuto il pezzo. Il potere delle storie è questo: riportarti un ricordo, uno di quelli che il tempo non consuma, e i sogni, tutti intatti.

A questa serie devo molto, a loro due, alla semplicità di quei dialoghi oggi fuori tempo, devo il desiderio di riportare all’essenziale tutta la narrazione. A volte mi chiedo dove finiremo a suon di sfumature di grigio…l’unica risposta che mi concedo è di tornare a cercare i colori, tutti i colori di un amore adolescenziale, fatto di cose riconoscibili, sempre più perdute, sempre più preziose.

Stasera ballo un po con loro, torno ai venti anni, a quel cuore capace di grandi speranze e di desideri infiniti che il tempo non ha cancellato e resiste, rimane, batte forte, oggi più forte che mai.